Túc Cầu Giáo
Một trang web mới sử dụng WordPress

Il TIPS-3 è stato condotto principalmente nei paesi a reddito medio, ma ha rilevanza globale, ha commentato

Il TIPS-3 è stato condotto principalmente nei paesi a reddito medio, ma ha rilevanza globale, ha commentato

Nel complesso, il beneficio della terapia di combinazione a dose fissa è stato coerente in tutti gli studi, tra cui HOPE-3 e PolyIran, secondo la sessione discussant Anushka Patel, MBBS, SM, PhD, del George Institute for Global Health a Sydney, in Australia.

TIPS-3 è stato condotto principalmente nei paesi a reddito medio, ma ha rilevanza globale, ha commentato.

"C’è un cambio di paradigma proprio davanti ai tuoi occhi oggi," ha affermato Lloyd-Jones, il quale ha affermato di essere d’accordo sul fatto che l’approccio polypill è applicabile alle impostazioni in tutto il mondo, ma ha affermato che è particolarmente attraente per le impostazioni a basse risorse.

Yusuf ha sottolineato che l’approccio polypill può avere benefici sia nei paesi ricchi che in quelli poveri. "Perché le persone benestanti non trarrebbero beneficio da qualcosa che è facile da prendere e può ridurre il rischio dal 30 al 40%?" ha chiesto, sostenendo che non vi è alcuna base per il "mito creato" quello "questo è per i poveri."

La polipillola può servire come terapia di base per la maggior parte, con persone ad altissimo rischio di essere candidate a trattamenti aggiuntivi, secondo Yusuf.

TIPS-3 includeva persone senza CVD che avevano un rischio di CVD superiore all’1,0% all’anno secondo il punteggio di rischio INTERHEART.

Gli investigatori hanno fatto entrare 7.534 persone nel periodo di rodaggio, inclusa la consulenza sullo stile di vita. In definitiva, 5.713 sono stati randomizzati 1: 1 a polypill o placebo. All’interno di ogni gruppo, i pazienti sono stati divisi tra quelli che ricevevano aspirina o no.

La maggior parte dei pazienti è stata arruolata in India e nelle Filippine. L’età media era di 64 anni e oltre la metà della coorte erano donne. Al basale, l’84% aveva ipertensione o pressione sanguigna sistolica (PA) superiore a 140 mm Hg e il 37% aveva diabete o glucosio superiore a 126 mg / dL.

Il follow-up medio nel TIPS-3 è stato di 4,6 anni.

La polipillola nello studio conteneva atenololo 100 mg, ramipril 10 mg, idroclorotiazide 25 mg e simvastatina 40 mg. La capsula una volta al giorno era "costo neutro" e costa 33 centesimi al giorno in India, secondo Yusuf.

La pressione arteriosa sistolica è diminuita in media di 5,8 mm Hg con la polipillola. Il colesterolo LDL è stato ridotto di 19,0 mg / dL.

La riduzione del 30-40% del rischio di CVD dalla combinazione polipillola / aspirina era inferiore a quanto originariamente ipotizzato dai ricercatori, ha detto Yusuf, rilevando molteplici sfide per la condotta dello studio.

Il reclutamento ha richiesto 5 anni invece di 2 anni e c’erano sfide normative in India, mentre il protocollo non è stato nemmeno approvato in Cina, Brasile e Argentina.

C’è stato anche un alto tasso di non aderenza a causa del ritardo nella produzione di farmaci, delle barriere all’esportazione e all’importazione e alla pandemia COVID-19 negli ultimi 6-9 mesi dello studio. Dei pazienti che hanno interrotto i regimi assegnati, il 42,2% era nel gruppo di confronto con polipillole e il 39,7% nel gruppo di confronto con aspirina.

L’interruzione del trattamento non era per lo più correlata agli effetti collaterali della polipillola o dell’aspirina, data la "eccellente" dati di sicurezza che non hanno visto alcun aumento dei tassi di sanguinamento rispetto al placebo, secondo Yusuf.

Un altro motivo per cui la riduzione del rischio di CVD è stata inferiore al previsto potrebbe avere a che fare con la stabilità chimica della formulazione polipillola utilizzata nel TIPS-3. Yusuf ha detto che il suo gruppo sta testando le capsule nei prossimi mesi.

"Nessun Big Pharma lo sta finanziando," si lamentava. "Abbiamo avuto incredibili difficoltà a ottenere il finanziamento e il completamento dello studio."

"Vorrei incoraggiare qualche compagnia in Occidente a sviluppare una polipillola. Non importa quali siano i componenti, sarebbe efficace," ha detto il capo del processo. Ha suggerito che gli acquisti di massa di polipillole, come nel caso dei vaccini, avrebbero senso per alcuni grandi pagatori.

Nicole Lou è una giornalista per MedPage Today, dove si occupa di notizie di cardiologia e altri sviluppi della medicina. Seguire

Divulgazioni

Yusuf ha riferito di sovvenzioni da Wellcome Trust.

Patel ha rivelato di aver ricevuto sovvenzioni dall’Australian National Health & Consiglio della ricerca medica e Commissione europea. Il ramo di impresa sociale della sua istituzione riceve anche finanziamenti per investimenti per sviluppare prodotti combinati a dose fissa.

Fonte primaria

New England Journal of Medicine

Fonte di riferimento: Yusuf S, et al "Polypill con o erogan funziona? senza aspirina in persone senza malattie cardiovascolari" N Engl J Med 2020; DOI: 10.1056 / NEJMoa2028220.

L’anno dell’ipertensione arteriosa polmonare (PAH) ha portato la speranza di nuove cure all’orizzonte e pronte a tagliare il traguardo.

Novel Sotatercept

I pazienti con PAH trattati con il farmaco sperimentale sotatercept hanno mostrato miglioramenti significativi nella resistenza vascolare polmonare (PVR) e nella distanza percorsa a piedi di 6 minuti nei risultati di fase II dello studio PULSAR presentato al meeting virtuale dell’American Thoracic Society (ATS).

Alla settimana 24, la dose di 0,7 mg / kg ha ridotto il PVR di un relativo 33,9%, rispetto a una riduzione del 2,1% nei pazienti nel gruppo placebo (P

Sotatercept è il primo di una nuova classe di proteine ​​di fusione progettata come trappola ligando selettiva per la superfamiglia TGF-beta per riequilibrare le vie pro e anti-segnalazione per il recettore della serina chinasi recettore della proteina morfogenetica ossea di tipo II (BMPR-II), un driver molecolare chiave della PAH.

I dati iniziali di 10 pazienti affetti da PAH nello studio SPECTRA in corso di fase II su sotatercept riportati al meeting virtuale dell’American Heart Association hanno mostrato che il PVR è diminuito da 576 dyn-sec / cm5 al basale a 369 dyn-sec / cm5 a 24 settimane.

Acceleron ha annunciato che inizierà la sperimentazione di fase III STELLAR di sotatercept nella PAH entro la fine del 2020 con altre due prove di intervento in fase iniziale e successiva in arrivo nel 20210.

Treprostinil inalato

Un altro sviluppo degno di nota è stato il rilascio dei risultati dello studio di fase III INSPIRE, testando una nuova formulazione in polvere secca per inalazione di treprostinil per IPA.

Le analisi esplorative di quella sperimentazione presentata all’incontro virtuale dell’ATS hanno mostrato vantaggi significativi in ​​termini di qualità della vita per il vasodilatatore della prostaciclina inalato insieme a una migliore distanza percorsa a piedi di 6 minuti (6MWD).

Il treprostinil inalato ha anche migliorato la capacità di esercizio nei pazienti con ipertensione polmonare e malattia polmonare interstiziale nello studio di fase III INCREASE. Il farmaco ha aumentato la 6MWD di 21 metri in più rispetto a quanto visto con il placebo dopo 16 settimane (P = 0,0043) nei risultati riportati al meeting virtuale ATS.

Martin Kolb, PhD, della McMaster University in Ontario, ha dichiarato a MedPage Today che i risultati offrono ulteriori prove che il targeting dei vasi sanguigni può essere una strategia efficace per affrontare la fibrosi. "Il polmone è composto sia da tubi dell’aria che da vasi sanguigni e gran parte della ricerca si è concentrata sull’uno o sull’altro. Ma c’è una stretta interazione tra i due."

Lo sviluppatore Liquidia Technologies ha presentato domanda alla FDA per l’approvazione del marketing, ma il 25 novembre l’agenzia ha rifiutato, citando la produzione e "biocompatibilità del dispositivo" problemi. Liquidia ha detto che non dovrebbero essere necessarie ulteriori prove per ottenere l’approvazione finale.

Altre ricerche

Per il primo regime farmacologico nella PAH di nuova diagnosi, la tripla terapia orale con selexipag (Uptravi), macitentan (Opsumit) e tadalafil non era migliore della doppia terapia farmacologica con macitentan e tadalafil per l’emodinamica, NT-proBNP o la capacità funzionale a 26 settimane nello studio TRITON.

In uno studio proof-of-concept, i pazienti con PAH avevano un profilo del microbioma intestinale unico, ricco di batteri Coriobacteriales associati a trimetilammina (TMA) / trimetilammina N-ossido (TMAO) e produzione di purine.

Complessivamente, la presenza e l’assenza di 30 singole specie batteriche ha evidenziato la presenza di IPA con un’accuratezza dell’83%.

Alcuni potenziali biomarcatori di IPA "potrebbe essere derivato da funzioni batteriche alterate in pazienti con PAH," hanno concluso i ricercatori. "Pertanto, l’identificazione e la caratterizzazione di batteri e metaboliti specifici della PAH nell’intestino e nel polmone sono promettenti per lo sviluppo di strategie innovative per il controllo e il trattamento della PAH modificando la dieta, i prebiotici, il trapianto di microbiota e i pro / antibiotici."

In uno studio separato, le donne che hanno assunto sildenafil (Viagra) durante la gravidanza per trattare la limitazione della crescita fetale non hanno visto un ridotto rischio di morbilità e mortalità nei loro bambini, ma sono state collegate a un rischio elevato di 3,67 volte di ipertensione polmonare neonatale come complicazione in un trattamento randomizzato. sperimentazione clinica dai Paesi Bassi.

Una revisione sistematica degli studi sulla riabilitazione dell’ipertensione polmonare ha suggerito di espandere le misure dei risultati oltre la semplice funzione e struttura del corpo per riflettere anche l’attività fisica e la partecipazione nella società.

Kickback Crackdown

La repressione del Dipartimento di Giustizia contro le presunte tangenti ha continuato ad avere un impatto sui produttori di farmaci IPA quest’anno. Gilead Sciences ha accettato di pagare 97 milioni di dollari per risolvere le accuse di violazione del False Claims Act, presumibilmente utilizzando una fondazione di beneficenza per pagare i copays dei pazienti Medicare che assumevano ambrisentan (Letairis).

"Come i suoi concorrenti, Actelion e United Therapeutics, Gilead ha utilizzato i dati di CVC [Caring Voice Coalition] che sapeva di non dover avere e ha effettivamente istituito un fondo di proprietà all’interno di CVC per coprire i co-pagamenti del solo farmaco," secondo un comunicato stampa del Dipartimento di Giustizia. "Tale condotta non solo viola lo statuto anti-tangenti, ma mina anche la struttura di co-pagamento del programma Medicare, che il Congresso ha creato come salvaguardia contro i prezzi gonfiati dei farmaci. Durante il periodo coperto dalla transazione odierna, Gilead ha aumentato il prezzo di Letairis di oltre sette volte il tasso di inflazione complessiva negli Stati Uniti." Gilead, tuttavia, non ha ammesso la colpa nell’accordo transattivo.

United Therapeutics aveva risolto accuse simili nel 2017 per $ 210 milioni relative ai suoi farmaci IPA, tra cui tadalafil (Adcirca) e treprostinil (Remodulin, Tyvaso e Orenitram).

E affrontando anche tali accuse, relative ai suoi prodotti bosentan (Tracleer), iloprost (Ventavis), epoprostenol (Veletri) e macitentan (Opsumit), Actelion ha raggiunto un accordo per $ 360 milioni nel 2018.

Ultimo aggiornamento 01 dicembre 2020

Crystal Phend si concentra sulla cardiologia come editore associato a MedPage Today. Seguire

Il controllo dell’ipertensione è una priorità di salute pubblica nazionale che non dovrebbe passare in secondo piano rispetto a COVID-19, ha dichiarato il chirurgo generale statunitense Jerome Adams, MD, MPH.

Adams sta conducendo un’iniziativa, riassunta in un documento intitolato "Chiamata all’azione per controllare l’ipertensione," dal Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) inteso a garantire che le comunità a livello nazionale supportino il controllo dell’ipertensione e ottimizzare l’assistenza ai pazienti per ottenerlo.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.